Il nucleo svolge trattamenti in metodologia “Gentlecare®”.

Si è quindi costruito un ambiente che complessivamente sia una protesi per il paziente, affinché lo stesso possa mantenere il più a lungo possibile l’autonomia e si riducano al minimo le situazioni di stress, fonte di agitazione, ansia e aggressività.

I programmi terapeutici costruiti sul paziente partono dalla comprensione profonda della malattia e del tipo di disabilità provocata, per poi cogliere e valorizzare le capacità residue del paziente, la sua storia ed i suoi desideri così da accrescerne il benessere e sostenerlo. Il trattamento nasce con un approccio di tipo riabilitativo dopo aver valutato l’impatto della malattia sulla persona ed aver condotto un accurato bilancio delle abilità che il paziente ha perduto e di quelle che ha conservato.

Il punto di riferimento è costituito dalla “normalità”, ovvero dalla “quotidianità”; non vengono quindi svolte attività di tipo ricreativo, concepite in modo standard e proposte in modo indifferenziato a pazienti diversi, bensì tutta quella serie di attività che per ciascuno, costituiscono “una giornata”.

Gli obiettivi che ci si pone nell’ospitare la persona sono:

  • promuovere il benessere della persona.

  • risolvere o controllare i problemi comportamentali.

  • ridurre lo stress di chi assiste.

  • ridurre l’utilizzo di mezzi di contenzione fisica e/o farmacologica.